Scrivere copioni teatrali per le scuole o per i corsi di teatro richiede molta attenzione: spesso si tratta di copioni per 30, 50 o anche 100 bambini ed è necessario utilizzare software specifici che consentano di monitorare al meglio la distribuzioni delle parti, delle battute e dei movimenti di scena.

VANTAGGI COMUNI: Rispetto ad un classico software di elaborazione testi tutti questi programmi presentano alcuni vantaggi specifici: nella scrittura del copione vengono riconosciuti personaggi, dialoghi, azioni, cambi scena, indicazioni tecniche eccetera. Di conseguenza è poi possibile riorganizzare i dati e creare statistiche che aiutano ad avere sotto controllo la struttura del testo.

Nel corso degli anni abbiamo avuto modo di provare alcuni software presenti sul mercato e di farci un’idea. Come spesso accade ogni scelta porta con sé vantaggi e punti deboli, così in questo articolo vogliamo condividere l’idea che ci siamo fatti. Iniziamo:

Final Draft

E’ il software più utilizzato al mondo per la scrittura di sceneggiature cinematografiche e teatrali e rappresenta lo standard nel settore. Oltre alla possibilità di scrittura collaborativa consente di creare report dettagliati per ogni personaggio: in particolar modo è possibile creare report di ogni personaggio con numero di battute e di parole pronunciate. Le caratteristiche sono davvero molte e permettono un’analisi approfondita dei personaggi e delle scene, anche attraverso la costruzione di una timeline che ipotizza la durata dello spettacolo in base alle battute scritte.

Dove sta il problema? Indovinate un po’? Esatto, il prezzo non è proprio accessibile: €223 circa (a seconda del cambio); se avete la fortuna di essere docenti o studenti ve la potete cavare con €116. Beati voi…

CELTX

Questo programma pare interessante perché si concentra sulla scrittura collettiva. Dispone di diverse applicazioni specifiche per la scrittura di copioni teatrali, cinematografici, videogiochi, eccetera. Le funzioni statistiche sono buone ma non all’altezza di Final Draft. I costi? Brutte notizie, il software inizialmente gratuito ora richiede un abbonamento da €15-20 al mese. Considerando che per sfruttarne al meglio le potenzialità in un lavoro con una classe sarebbe necessario acquistare una licenza collettiva e lavorare in scuole con buone dotazioni informatiche (il che non è per niente scontato), la soluzione diventa off limits.

Dunque? Possibile che non ci siano soluzioni a basso costo? Quando ce lo siamo chiesti eravamo al volante della nostra Dacia Dokker e improvvisamente ci è venuta l’illuminazione: guardiamo all’est! E infatti la soluzione era proprio lì ad aspettarci:

KIT Scenarist

Si tratta di un programma gratuito (sì, sì, gratuito) che permette di fare tutto ciò che serve per scrivere copioni. Certo, le statistiche non sono complete come nei fratelli a pagamento ma si tratta di un ottimo programma. Offre anche la possibilità di tenere tutto aggiornato in cloud per lavorare da qualsiasi dispositivo o da tablet. In tal caso l’abbonamento è di 5$ al mese (ma con qualche accortezza si può fare tutto con dropbox). Dunque questa al momento è la nostra scelta. PS: non lasciatevi spaventare dal sito in cirillico, c’è anche la versione in inglese e il software è addirittura in italiano!

invia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *